MERCATO ED EX MACELLO: LE PROPOSTE DEL POLO LAICO.

Mercato comunale: profonda rivisitazione anche in senso turistico e integrazione con Farmers’ market. Il mercato attuale ha perso molte delle sue caratteristiche storiche, inoltre è fonte di traffico, inquinamento, degrado: va integralmente ridisegnato per renderlo, utile, efficiente, pulito, ordinato e attraente, come avviene in molte città europee. La adiacente struttura dell’ Ex Macello, persa l’occasione di insediarvi il Polo tecnologico calzaturiero potrebbe essere interessata da un recupero strutturale e di funzione correlata all’area mercatale attraverso una Società di Trasformazione Urbana o ad altre forme di partnerariato pubblico privato. Essa potrebbe ad esempio essere trasformata in mercato permanente con produttori locali, spazi dedicati alla socialità (svago, somministrazione etc.) e “store” per la diffusione delle specialità e della cultura enogastronomica lomellina.

Nelle foto, un esempio (il Mercado de San Miguel a Madrid ormai diventato anche una meta turistica) di come potrebbe essere recuperato l’ex Macello.

Annunci