Da oltre un anno è stata approvata all’unanimità la mozione presentata nel 2013 dal Polo Laico, che richiedeva l’apertura immediata di un tavolo fra tutti gli attori interessati (Scuola, Comune, ASL, Associazioni, gestore, genitori) per cercare di risolvere una volta per tutte la questione mense, con un occhio al futuro e in previsione della scadenza del contratto di appalto. Tale tavolo non è ancora stato convocato dimostrando una volta di più che alla Lega di risolvere il problema mensa non interessa assolutamente nulla ma quel che è peggio dimostrando che la Lega non tiene in alcun conto le decisioni della massima assise cittadina, diretta espressione dei cittadini, ivi compresi i propri elettori dal momento che la mozione era stata approvata anche con i voti dei consiglieri comunali leghisti. Vien da chiedersi a cosa serva il Consiglio Comunale e se questa sia l’idea di democrazia del partito delle ruspe. 


Annunci