Richiamare le aziende innovative in agricoltura a livello internazionale e mettere loro disposizione i campi della Lomellina per favorire uno sviluppo sostenibile. Dare vita ad un acceleratore di imprese e creare un Centro di competenze su innovazione tecnologica, digitale e sociale a beneficio delle imprese e delle amministrazioni.

Il progetto Y25 che il suo fondatore, Cipriano Moneta, ha presentato venerdì scorso in un interessante incontro “virtuale” organizzato da Polo Laico Associazione Culturale, rappresenta quella visione per il futuro che da tempo indichiamo come fondamentale per Vigevano e il suo territorio.

Vigevano deve diventare il riferimento della Lomellina e, in questo senso, una prima proposta è stata avanzata: cercare una sinergia con l’Amministrazione Comunale per proporre un intervento sull’area “Fiera” di Vigevano, con un progetto di raddoppio del Parco Parri dove impiantare una sperimentazione di tecniche colturali con finalità didattiche in città, come sta facendo l’Olanda, e contemporaneamente fare dell’ex Macello e della ex scuola Besozzi, la sede del centro di innovazione e lo spazio per ospitare le start up previste da Y25. Un intervento non solo utile, ma anche fulcro del rilancio di un territorio che langue da tempo senza idee né investimenti.

Rivedi l’incontro cliccando qui.